Un’attività di vigilanza, diretta e in tempo reale, degli apparecchi da gioco VLT (Video Lottery Terminal) presenti nella città: la Polizia di Roma Capitale ha dato avvio in questi giorni al nuovo sistema di controllo che, grazie ad un applicativo “Smart” realizzato dalla Sogei, permette agli agenti di verificare e sanzionare, da remoto, i gestori delle sale da gioco, dotati di apparecchi con vincita in denaro, che non rispettano gli orari previsti da apposita ordinanza sindacale.

Un controllo capillare, diretto e a distanza che consente di accertare il collegamento alla rete delle macchine per l’abilitazione al gioco al di fuori delle fasce orarie consentite (dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 23).

Un sistema di accertamento che, pianificato nel 2020, è entrato a regime con la ripresa regolare delle attività, dopo l’interruzione causata dall’emergenza epidemiologica.

Da un primo monitoraggio eseguito dagli agenti, con questo sistema “Smart” si è potuto rilevare che circa 200 attività su 237 (84,3%) poste sotto controllo non rispettano le regole. A seguito di queste verifiche sono scattate anche le prime sanzioni, più di 40 al momento quelle già elevate. Oltre alla multa, pari ad un ammontare che va da 150 a 450 euro, è prevista, in caso di recidiva, la sospensione dell’attività.

Articolo precedenteGiochi, As.Tro scrive agli associati: “Accordo con Repower, ecco tutti i vantaggi”
Articolo successivoCatania, scommesse illecite con bookmaker esteri in un “punto gioco” autorizzato: denuncia e sanzione da 50mila euro per il gestore