Nel pomeriggio del 26 agosto scorso, personale della Squadra amministrativa della Questura di Modena, unitamente a personale della Polizia Locale, ha svolto una serie di controlli su esercizi pubblici e di vicinato nel quartiere Sacca, alcuni già all’attenzione per segnalazioni di disturbo e presenze moleste.

I servizi sono stati diretti dal Dirigente della Divisione Polizia Amministrativa e sociale della Questura, ad aggiornamento dei riscontri registrati nelle scorse settimane, ed hanno interessato sia l’interno che i dehor di alcuni locali. All’esito, il titolare di un bar veniva sanzionato per mancato rispetto degli orari di accezione dei clienti alle slot-machine, avendo gli operatori sorpreso degli avventori che stavano giocando al di fuori della fascia oraria prevista, nonché per occupazione abusiva di suolo pubblico, essendo presenti sedute esterne al di fuori degli spazi consentiti.Le attività sono state estese ad un esercizio di vicinato della zona, il cui titolare risulta aver palesemente violato tutta una serie di norme, per cui veniva sanzionato per vendita di alcolici non autorizzata, non avendone chiesto il relativo titolo, e per l’assenza sul posto del preposto alla vendita di alimenti. Al termine dei controlli, gli agenti ne disponevano l’immediata chiusura, che permarrà in via temporanea fino ad avvenuta regolarizzazione di quanto contestato.Il totale delle sanzioni amministrative rilevate nei controlli del decorso pomeriggio, è stato pari a euro 6200,00.Le pattuglie hanno proceduto altresì alla contestuale identificazione degli avventori presenti in tutti gli esercizi controllati, senza rilevare particolari criticità. Analoga attività di controllo amministrativo proseguirà nei prossimi giorni, anche in relazione alla progressiva ripresa delle attività commerciali nel capoluogo.

Articolo precedenteBrasile, un disegno di legge vieta pagamenti online per giochi non autorizzati
Articolo successivoIppica, Mipaaf: spostate a Bisignano (CS) le tappe del Classico e Premio Regionale allevatoriale