“Le entrate tributarie e contributive nel periodo Gennaio-Agosto 2022 mostrano nel complesso una crescita di 57.721 milioni di euro (+12,4 per cento) rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente. La dinamica osservata è la risultante della variazione positiva delle entrate tributarie (+45.606 milioni di euro, +14,7 per cento) e della crescita, in termini di cassa, delle entrate contributive (+12.115 milioni di euro, +7,8 per cento)”. E’ quanto comunica il Mef nel consueto bollettino mensile sull’andamento delle entrate tributarie e contributive.

Nei primi 8 mesi dell’anno “le entrate di lotto, lotterie e altre attività di gioco – prosegue il rapporto – ammontano a 9.071 milioni di euro registrando un aumento pari a 2.496 milioni di euro (+38,0 per cento) per l’incremento della componente del Preu (+3.167 milioni di euro) dovuto alla chiusura, nell’analogo periodo dello scorso anno, delle sale gioco, scommesse, bingo, casinò e delle slot machine per il contenimento dell’ondata pandemica. Risulta in diminuzione di 726 milioni di euro (-13,4 per cento) il gettito del gioco del lotto. (…)

Le poste correttive nei primi otto mesi del 2022 sono risultate pari a 33.538 milioni di euro, in crescita rispetto al corrispondente periodo dello scorso anno (+4.118 milioni di euro, +14,0 per cento). In aumento le compensazioni relative alle imposte dirette (+1.221 milioni di euro, +10,5 per cento), le compensazioni relative alle imposte indirette (+3.464 milioni di euro, +27,5 per cento) e quelle riferite agli enti territoriali (+75 milioni di euro, +13,9 per cento). Le vincite – evidenzia ancora il bollettino mensile – registrano una diminuzione (-642 milioni di euro, -13,7 per cento) collegata alla flessione delle entrate del gioco del lotto“.

Articolo precedenteICE 2023, in fiera anche le migliori atlete di eSports
Articolo successivoRiccione (RN): ciclo di incontri a sostegno dei familiari di giocatori d’azzardo patologici