I carabinieri della Compagnia di Licata (AG), insieme al personale dell’Agenzia delle Dogane di Palermo, hanno effettuato un controllo all’interno di un bar trovando tre slot machine irregolari e non collegate alla rete del Monopolio di Stato. L’accertamento è scattato dopo aver notato una nutrita schiera di persone frequentare il posto. Per il titolare dell’esercizio commerciale è scattata una maxi multa di 90mila euro. I tre apparecchi elettronici sono stati sequestrati.

Articolo precedenteSogei, Anagrafe digitale: al via il cambio di residenza online
Articolo successivoTabaccai, FIT: “Scadenza concessioni giochi, impensabile non procedere a una proroga”