ACMI – Associazione produttori di apparecchi da intrattenimento aderente a Sistema Gioco Italia-CONFINDUSTRIA ringrazia il Direttore Generale ADM, Dott. Marcello Minenna, per aver accolto immediatamente la richiesta di incontro nonché il Dott.  Antonio Giuliani per la sua disponibilità.

L’incontro è stato l’occasione per sottoporre all’Agenzia alcuni dati regionali del comparto grazie ai quali è quantificabile l’enorme dannoconseguente alla prossima applicazione della norma della regione Lazio.

Oltre 6.500 gli occupati per circa 5.000 punti vendita con una raccolta erariale di € 880 milioni, questi solo alcuni dei numeri sottoposti all’attenzione del Dott. Giuliani. 

L’impegno di ACMI proseguirà sino a quando i rischi rappresentati non saranno definitivamente scongiurati.

Articolo precedenteGratta e Vinci regala 100mila euro a Massa di Somma (NA)
Articolo successivoGioco d’azzardo, il TAR sospende la sanzione AGCOM di 750.000 euro a Google per violazione divieto pubblicità