In Germania, i politici chiedono alle aziende e alla popolazione in generale di adottare misure di risparmio energetico. 

Vista la situazione incerta sui mercati dell’elettricità e del gas e l’imminente autunno, il Gruppo Gauselmann ha annunciato l’introduzione di misure per ridurre i consumi energetici dell’azienda. In futuro, il gruppo leader sul mercato del gioco si asterrà dall’illuminare le strutture esterne nelle proprie sedi, nonché nelle sale giochi e negli spazi pubblici.

In un comunicato , la società ha affermato che per preservare le risorse, in futuro non accenderà più l’illuminazione sulle proprietà dell’azienda. In questo modo dovrebbe essere garantita la sicurezza dell’approvvigionamento in Germania e dovrebbe essere evitata una carenza in inverno.

Illuminazione solo quando necessario

Ciò si ottiene non accendendo l’illuminazione notturna nel sito centrale di Espelkamp. Nel sito di produzione di Lübbecke, l’illuminazione esterna in tutti i padiglioni e i relativi sistemi pubblicitari saranno disattivati. Inoltre, le luci nei padiglioni rimarranno accese solo durante la produzione.

Mario Hoffmeister, Head of Central Communications del Gauselmann Group, ha spiegato il motivo delle misure di risparmio, che corrispondono al consumo di decine di case unifamiliari:

“Per questo abbiamo bisogno di un ampio consenso sociale, per il quale anche il Gruppo Gauselmann vuole fare campagna. Poiché ogni kilowattora risparmiato conta, va da sé che anche noi diamo il nostro contributo”.

Gauselmann ha anche sottolineato che misure simili erano già state adottate nelle circa 400 sedi del gruppo. L’illuminazione esterna delle sale gioco è stata notevolmente ridotta. Ciò ha anche contribuito a ridurre notevolmente il consumo di energia.

Non solo gli edifici per uffici e le sale giochi del Gruppo Gauselmann sono interessati dalle misure di risparmio energetico. L’azienda ha anche iniziato a ridimensionare i suoi sforzi di marketing durante il fine settimana.

Nella Merkur Spiel-Arena, stadio di casa del tradizionale club Fortuna Düsseldorf, i loghi del fornitore di giochi d’azzardo rimarranno spenti fino a nuovo avviso. Questo elimina un effetto luminoso che è diventato abituale per molti abitanti di Dusseldorf, perché le insegne al neon prima brillavano su un’area di 7.000 metri quadrati.

Manfred Stoffers, Head of Communications Marketing Policy del Gauselmann Group, ha dichiarato ai media:

“L’impressionante pubblicità alla Merkur Spiel-Arena ci è cara, ma nell’attuale situazione di crisi non è importante quanto la sicurezza energetica nazionale. Tutti devono fare sacrifici per questo.

Per questo la sua azienda ha deciso di adottare questa “misura radicale”. Le uniche eccezioni saranno le giornate delle partite e altri giorni di eventi”. 

Articolo precedenteUK, scommesse e casinò chiedono interventi urgenti contro l’aumento dei prezzi dell’energia
Articolo successivoPragmatic Play, donate 6.850 sterline all’Alameda Wildlife Conservation Park di Gibilterra