Con l’allentamento delle restrizioni COVID 19 dal 21 maggio i casinò e le sale da gioco possono riaprire, pertanto la Danish Gaming Authority prevede di riprendere le attività di controllo e supervisione in presenza in tutto il Paese.

L’autorità danese pone particolare attenzione sull’obbligo di presentare il Coronapass all’ingresso di ristoranti, sale da gioco, ecc.. Le autorità preposte alla supervisione sono esentate da questo obbligo e quindi il personale di supervisione della Gaming Authority non è tenuto a presentare Coronapass per la visita di ispezione.

Articolo precedentePaesi Bassi, scoperti 3 casinò illegali e sequestrate 19 slot machine
Articolo successivoBaroni (MISTO-L’A.C’È): “Decreto Riaperture è il ‘cigno nero’ dei giochi d’azzardo”