Durante i controlli della Guardia di Finanza all’interno di una sala giochi nel Comune di Faloppio, in provincia di Como, è stata individuata una persona intenta a giocare alle video slot senza essere in possesso del “green pass”. In base alle disposizioni di legge, il giocatore è stato sanzionato e, con lui, anche il titolare dell’attività commerciale, per aver consentito l’ingresso pur sprovvisto di certificazione e per non averla preventivamente richiesta e controllata. Il titolare della sala scommesse ha già provveduto a pagare la sanzione ed è stato ammonito circa il rischio di recidiva per la quale sono previste sanzioni raddoppiate, oltre alla possibilità di chiusura dell’attività commerciale per un periodo di 5 giorni.

Articolo precedenteScommesse MotoGP: Bagnaia e Marquez, sfida alla pari sul circuito di Austin. Il terzo trionfo consecutivo in stagione dell’italiano a 3,00 su Sisal.it
Articolo successivoIppica, l’Anac scrive al Mipaaf: “Ritardi nei pagamenti, fornire motivazioni tecniche e nominativi per opportune verifiche”