Nelle due giornate appena trascorse, in attuazione delle direttive emanate in sede di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica tenutosi in Prefettura, il Questore di Catania ha disposto complessi e articolati servizi per attuare con maggiore incisività un’azione di contrasto alle attività criminali e, più in generale, all’illegalità diffusa, pianificando nuovi moduli operativi denominati “C.I.T. – controlli integrati del territorio”.

In tale ambito, i quartieri “San Cristoforo”, “San Berillo” e nelle zone di via VI Arile, corso Martiri della Libertà e piazza Dei Martiri della Libertà sono stati interessati da un’intensa attività, coordinata dai commissariati centrale e San Cristoforo, con il contributo della divisione Polizia amministrativa e sociale, del Gabinetto regionale di Polizia scientifica, della sezione Polizia stradale di Catania, del reparto prevenzione Crimine Sicilia Orientale, dei Cinofili e delle Motovolanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e sicurezza pubblica nonché della Polizia Locale.

In totale, sono stati ben 22 gli equipaggi in azione che hanno controllato 111 persone e 43 veicoli.

Il servizio è stato articolato con posti di controllo su strada, effettuati in Piazza Palestro ed in Via Poulet, e controlli amministrativi che hanno interessato 3 esercizi pubblici, in particolare una “Sala Giochi” condotta senza licenza, con all’interno 8 videopoker e nella quale i cani poliziotto hanno fiutato una dose di marijuana, nascosta nello stipite della porta di un bagno, che è stata sequestrata a carico di ignoti.

Per le 29 violazioni al codice della strada rilevate (tra cui 6 per la mancanza di patente di guida del conducente, 3 per la mancata copertura assicurativa Rca, 3 per la mancata revisione del veicolo e 3 per la mancanza della targa del veicolo) e le 11 sanzioni amministrative a carico delle attività commerciali (una sala giochi a in San Cristoforo, un negozio di abbigliamento e un minimarket) sono state comminate sanzioni per complessivi 78mila euro circa, sono stati sequestrati 4 veicoli e 10 sono stati sottoposti a fermo amministrativo.

Controllate anche 8 persone sottoposte agli arresti domiciliari: uno di essi, fermato nel corso dei controlli su strada mentre si trovava a bordo di uno scooter, è stato arrestato perché colto in flagranza del reato evasione.

Articolo precedenteGioco legale, Falcucci (Fisascat Cisl) su distanziometro Lazio: “Fortissima preoccupazione per oltre 10mila famiglie di lavoratori”
Articolo successivoScommesse F1: nel GP d’Austria solito duello Verstappen-Leclerc, ma dopo Silverstone risale Sainz. Il bis dello spagnolo a 7,50 su Snai