Cassazione su apparecchi illegali: “E’ reato anche se i guadagni sono minimi”

(Jamma) La settima sezione penale della Corte di Cassazione dichiara “inammissibile” il ricorso di un esercente di Roma, condannato dalla Corte di Appello per aver installato nella sua sala giochi apparecchi privi di autorizzazione. Secondo i giudici, il ricorso è “inammissibile perché manifestamente…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati

Articolo precedenteCasinò: nel primo semestre 2016 incassati 155 milioni di euro. Oltre 1 milione gli ingressi
Articolo successivoIce nell’élite delle mostre “business-to-business” del Regno Unito