La continua attenzione al fenomeno del gioco d’azzardo ed alle ludopatie, che vede impegnata in prima linea la Polizia di Stato, ha portato all’emissione da parte del Questore di Savona di un provvedimento che dispone la sospensione dell’attività per quindici giorni di una sala giochi “videolottery”, nel territorio del Comune di Albenga (SV).

I poliziotti della Divisione di Polizia Amministrativa della Questura hanno accertato che la sala giochi non veniva gestita dal titolare della licenza, ma dalla proprietaria dell’adiacente bar senza averne titolo, che aveva anche creato una porta tra i due locali.

Inoltre, al momento dei controlli sono state sorprese quattro persone intente a giocare alle videolottery in orario non consentito dall’ordinanza del Sindaco di Albenga in materia.

Nei confronti del titolare della licenza, per aver abusato del titolo, è scattato il provvedimento di sospensione dell’attività ex art. 10 T.U.L.P.S. per un periodo di quindici giorni.

Articolo precedenteTotocalcio, ecco il palinsesto dell’1-3 ottobre: per “Il tredici” jackpot da oltre 100mila euro
Articolo successivoAR/VR e metaverso spingono la crescita del gioco online