“Ieri, 29 giugno 2022, è scaduta la proroga delle concessioni in oggetto legata all’emergenza da Covid-19 e dovuta all’applicazione di quanto previsto dall’articolo 103, comma 2 del D.L. 17 marzo 2020, n. 18 convertito con modificazioni dalla legge 24 aprile 2020, n. 27. A seguito dell’istruttoria svolta dagli Uffici competenti e in applicazione dell’articolo 4, comma 2 della Convenzione di concessione in oggetto, la quale prevede espressamente che ‘(…) qualora ricorra una situazione di estrema urgenza, risultante da eventi imprevedibili (…) AAMS (rectius Agenzia delle Dogane e dei Monopoli) ha facoltà, alla naturale scadenza novennale, di prorogare unilateralmente la durata della concessione fino ad ulteriori dodici mesi, agli stessi patti e alle medesime condizioni previste dall’atto di convenzione medesimo (…)‘, si comunica che le concessioni per la realizzazione e la conduzione della rete per la gestione telematica del gioco lecito mediante apparecchi da divertimento e intrattenimento di cui all’articolo 110, comma 6, del T.U.L.P.S. sono prorogate fino al 29 giugno 2023. Tale proroga non può essere applicata al concessionario Global Starnet Ltd il quale, in attuazione del provvedimento di decadenza nr. 33796 del 27 marzo 2017, divenuto definitivamente efficace e inoppugnabile, cesserà le proprie attività il 31 dicembre 2022“. E’ quanto si legge in un avviso diffuso dall’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli.

Articolo precedenteTaranto, lotta al gioco d’azzardo patologico: presentato il progetto “FreeLudo”
Articolo successivoLazio, Cangianelli (Egp-Fipe): “Se la legge sul gioco entrerà in vigore si desertificherà l’offerta regolamentata”