A testa alta Alessandro, dipendente in una sala slot a Nova Milanese (MB), racconta la sua storia. “Sono Alessandro, ho 44 anni, sono sposato e ho una figlia piccola. Vi scrivo perché sto leggendo gli articoli di alcuni colleghi che…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati

Articolo precedenteA TESTA ALTA. “Forse siamo in questa situazione anche per colpa nostra”. Lo sfogo di un gestore di awp da oltre 20 anni
Articolo successivoA TESTA ALTA. “Lei ha mai giocato?”. Massimo Umberto, lavoratore nel settore, scrive al senatore Crimi (M5S)