win for life

Adm comunica quanto segue:

ARTICOLO 1
(Soggetto erogatore)

Con la presente determinazione viene individuata nella figura del Concessionario il soggetto erogatore, di cui all’articolo 2, comma 1, lettera dd), del decreto direttoriale prot. n. 2014/39114/Giochi/Ena del 9 maggio 2014, che gestisce, sotto la propria esclusiva responsabilità, la liquidazione mensile degli importi dei premi di categoria “Win for Life” per le modalità di gioco “Classico” e “Grattacieli”.

2. Al termine, naturale o conseguente a revoca o a decadenza, della concessione per la gestione dei giochi numerici a totalizzatore nazionale, il Concessionario si impegna a
procedere al riversamento degli importi mensili dei premi “Win for Life” non ancora liquidati presso apposito Istituto bancario individuato dall’Agenzia.

ARTICOLO 2
(Modifiche all’articolo 3 del decreto direttoriale prot. n. 2014/39114/Giochi/Ena del 9 maggio 2014)

1. L’articolo 3, comma 3, lettera b) del decreto direttoriale prot. n. 2014/39114/Giochi/Ena del 9 maggio 2014 è sostituita dalla seguente lettera: “b) superi l’importo pari a 2.000.000,00 (duemilioni/00) di euro, l’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli provvede, sentito il Concessionario, a destinare, per uno o più concorsi, la parte eccedente all’incremento dell’importo destinato al premio di categoria Win for Life o, in alternativa, ad una o più delle altre categorie di vincita”.

ARTICOLO 3
(Modifiche all’articolo 5 del decreto direttoriale prot. n. 2014/39114/Giochi/Ena del 9 maggio 2014)

1. L’articolo 5, comma 4, del decreto direttoriale prot. n. 2014/39114/Giochi/Ena del 9 maggio 2014 è sostituito dal seguente comma: “4. La parte di montepremi residuale al pagamento delle vincite di categoria settima, conseguente all’assegnazione dei premi di importo fisso di cui al comma 3, viene ripartita nelle seguenti proporzioni:

a) al montepremi relativo alle vincite di categoria prima va il 10,95 per cento;
b) al montepremi relativo alle vincite di categoria seconda va il 2,74 per cento;
c) al montepremi relativo alle vincite di categoria terza va il 6,57 per cento;
d) al montepremi relativo alle vincite di categoria quarta va il 2,25 per cento;
e) al montepremi relativo alle vincite di categoria quinta va il 9,45 per cento;
f) al montepremi relativo alle vincite di categoria sesta va il 22,19 per cento;
g) al montepremi dedicato alle vincite di categoria Win for Life va il 45,85 per cento.

Detta ripartizione del montepremi viene, altresì, applicata sul montepremi di concorso qualora non siano state realizzate vincite di settima categoria”. 2. L’articolo 5, comma 6, del decreto direttoriale prot. n. 2014/39114/Giochi/Ena del 9 maggio 2014 è sostituito dal seguente comma: “6. Qualora l’ammontare del montepremi risulti non sufficiente al pagamento delle somme spettanti ai vincenti dei premi di settima categoria, calcolate ai sensi del comma 3, ovvero risulti esattamente corrispondente alla somma di tali importi, ai fini del pagamento delle otto categorie di premi, il montepremi viene ripartito secondo le seguenti proporzioni:

a) al montepremi relativo alle vincite di categoria prima va l’8,33 per cento;
b) al montepremi relativo alle vincite di categoria seconda va il 2,09 per cento;
c) al montepremi relativo alle vincite di categoria terza va il 5,00 per cento;
d) al montepremi relativo alle vincite di categoria quarta va l’1,71 per cento;
e) al montepremi relativo alle vincite di categoria quinta va il 7,18 per cento;
f) al montepremi relativo alle vincite di categoria sesta va il 16,86 per cento;
g) al montepremi relativo alle vincite di categoria settima va il 23,98 per cento;
h) al montepremi dedicato alle vincite di categoria Win for Life va il 34,85 per cento.

Nella circostanza sopra esposta, resta fermo che, per ciascun concorso, la quota unitaria di vincita da pagare per ciascuna categoria di premi si determina suddividendo i relativi montepremi di categoria in parti uguali tra le combinazioni di gioco, risultate vincenti nel concorso di riferimento”. 3. L’articolo 5, comma 9, lettera a), del decreto direttoriale prot. n. 2014/39114/Giochi/Ena del 9 maggio 2014, così come modificata dal decreto direttoriale prot. n. 71593/RU del 28 febbraio 2020, è sostituita dalla seguente lettera: “a) nell’erogazione al vincitore di una somma, frazionata in 240 mensilità consecutive, del valore nominale di euro 749.875,00(settecentoquarantanovemilaottocentosettantacinque/00) al lordo della ritenuta del 20 per cento di cui all’articolo 21, comma 8, che, al netto di tale percentuale, viene ridotta ad euro 600.000,00 (seicentomila/00). In relazione a tanto, al beneficiario del premio, di cui al comma 12, lettera a) ovvero lettera b), che dovrà sottoscrivere l’apposito modulo di adesione, verrà corrisposta una somma netta di importo pari a 2.500,00 (duemilacinquecento/00) euro al mese per 240 mensilità. Ove la gestione finanziaria del capitale nominale al netto della ritenuta avesse prodotto, soddisfatto il pagamento dell’ultimo rateo delle citate mensilità, un avanzo di utile non distribuito con il pagamento delle 240 mensilità, lo stesso sarà corrisposto al vincitore”. 4. L’articolo 5, comma 13, lettera b), del decreto direttoriale prot. n. 2014/39114/Giochi/Ena del 9 maggio 2014 è sostituita dalla seguente lettera: “b) superi l’importo pari a 2.000.000,00 (duemilioni/00) di euro si applicano le disposizioni previste all’articolo 3, comma 3, lettera b)”.

ARTICOLO 4
(Modifiche all’articolo 7 del decreto direttoriale prot. n. 2014/39114/Giochi/Ena del 9 maggio 2014))

1. L’articolo 7, comma 4, del decreto direttoriale prot. n. 2014/39114/Giochi/Ena del 9 maggio 2014 è sostituito dal seguente comma: “4. La parte di montepremi residuale al pagamento delle vincite di categoria quinta di cui al comma 3, conseguente all’assegnazione dei relativi premi di importo fisso, viene ripartito nelle seguenti proporzioni:

a) al montepremi relativo alle vincite di categoria prima va il 6,61 per cento;
b) al montepremi relativo alle vincite di categoria seconda va il 7,54 per cento;
c) al montepremi relativo alle vincite di categoria terza va il 7,40 per cento;
d) al montepremi relativo alle vincite di categoria quarta va il 21,83 per cento;
e) al montepremi dedicato alle vincite di categoria Win for Life va il 54,24 per cento;
f) al montepremi dedicato alle vincite di categoria Jolly va il 2,38 per cento.

Detta ripartizione del montepremi viene, altresì, applicata sul montepremi di concorso qualora non siano state realizzate vincite di quinta categoria”. 2. L’articolo 7, comma 6, del decreto direttoriale prot. n. 2014/39114/Giochi/Ena del 9 maggio 2014 è sostituito dal seguente comma: “6. Qualora l’ammontare del montepremi risulti non sufficiente al pagamento delle somme spettanti ai vincenti dei premi di quinta categoria, calcolate ai sensi del comma 3, ovvero risulti esattamente corrispondente a tale importo, ai fini del pagamento delle sette categorie di premi, il montepremi viene ripartito secondo le seguenti proporzioni:

a) al montepremi relativo alle vincite di categoria prima va il 3,56 per cento;
b) al montepremi relativo alle vincite di categoria seconda va il 4,06 per cento;
c) al montepremi relativo alle vincite di categoria terza va il 3,98 per cento;
d) al montepremi relativo alle vincite di categoria quarta va l’11,75 per cento;
e) al montepremi relativo alle vincite di categoria quinta va il 46,15 per cento;
f) al montepremi relativo alle vincite di categoria Win for Life va il 29,22 per cento;
g) al montepremi relativo alle vincite di categoria Jolly va l’1,28 per cento.

Nella circostanza, resta fermo che, per ciascun concorso, la quota unitaria di vincita da pagare per ciascuna categoria premi si determina suddividendo i relativi montepremi di categoria in parti uguali tra le combinazioni di gioco, risultate vincenti nel concorso di riferimento”.

3. L’articolo 7, comma 9, lettera a), del decreto direttoriale prot. n. 2014/39114/Giochi/Ena del 9 maggio 2014 è sostituita dalla seguente lettera: “a) nell’erogazione al vincitore di una somma, frazionata in 240 mensilità consecutive, del valore nominale di euro 989.875,00 (novecentottantanovemilaottocentosettantacinque/00), al lordo della ritenuta del 20 per cento di cui all’articolo 21, comma 8, che, al netto di tale percentuale, viene ridotta ad euro 792.000,00 (settecentonovantaduemila/00). In relazione a tanto, al beneficiario del premio di cui al comma 12, lettera a) ovvero lettera b), che dovrà sottoscrivere apposito modulo di adesione, verrà corrisposta una somma netta di importo pari a euro 3.300,00 (tremilatrecento/00) al mese per 240 mensilità. Ove la gestione finanziaria del capitale nominale al netto della ritenuta avesse prodotto, soddisfatto il pagamento dell’ultimo rateo delle citate mensilità, un avanzo di utile non distribuito con il pagamento delle 240 mensilità, lo stesso sarà corrisposto al vincitore”.

4. L’articolo 7, comma 13, lettera b), del decreto direttoriale prot. n. 2014/39114/Giochi/Ena del 9 maggio 2014 è sostituita dalla seguente lettera: “b) superi l’importo pari a 2.000.000,00 (duemilioni/00) di euro si applicano le disposizioni previste all’articolo 3, comma 3, lettera b)”.

ARTICOLO 5
(Norme di rinvio)

1. Per tutto quanto non espressamente disciplinato dalla presente determinazione valgono le disposizioni regolamentari del gioco del “Vinci per la Vita – Win for Life” anche con partecipazione a distanza.

ARTICOLO 6
(Garanzie)

1. La corretta esecuzione dell’assolvimento di tutte le obbligazioni nei confronti dei consumatori da parte del Concessionario, anche come “soggetto erogatore” del pagamento degli importi dei premi di categoria “Win for Life”, per le modalità di gioco “Classico” e “Grattacieli”, secondo le modalità stabilite dall’articolo 5, comma 9, lettera a) e dall’articolo 7, comma 9, lettera a) del decreto direttoriale prot. n. 2014/39114/Giochi/Ena del 9 maggio 2014, così come modificati dal presente provvedimento, è garantita, in costanza del rapporto di concessione, dalle fideiussioni bancarie già prestate anche in ragione dello specifico oggetto delle polizze stesse.

ARTICOLO 7
(Entrata in vigore)

1. La decorrenza dell’efficacia delle disposizioni della presente determinazione direttoriale è fissata al 15 settembre 2021, data in cui il Concessionario assume il ruolo anche di soggetto erogatore dei premi di categoria “Win for Life” per le modalità di gioco Classico e Grattacieli.

Del provvedimento si darà pubblicazione sul sito dell’Agenzia a norma e ad ogni effetto di legge.