SuperEnalotto ha raggiunto, per l’estrazione di sabato 24 aprile, un jackpot da capogiro pari a 142,3 milioni di euro. Nella storia del gioco sono stati vinti ben 124 Jackpot e quello oggi a disposizione è il quinto Jackpot più alto di sempre in Italia e attualmente il primo montepremi in Europa e il secondo al mondo.

Questa la classifica delle 10 vincite più alte nella storia di SuperEnalotto:

  1. 209,1 milioni di euro il 13/08/2019 – Lodi (LO)
  2. 177,7 milioni di euro il 30/10/2010 (bacheca dei Sistemi – 70 quote)
  3. 163,5 milioni di euro il 27/10/2016 – Vibo Valentia (VV)
  4. 147,8 milioni di euro il 22/08/2009 – Bagnone (MS)
  5. 139 milioni di euro il 09/02/2010 – Parma (PR) e Pistoia (PT)
  6. 130,2 milioni di euro il 17/04/2018 – Caltanissetta (CL)
  7. 100,7 milioni di euro il 23/10/2008 – Catania (CT)
  8. 94,8 milioni di euro il 19/05/2012 – Catania (CT)
  9. 93,7 milioni di euro il 25/02/2017 – Mestrino (PD)
  10. 77,7 milioni di euro il 01/08/2017 – Caorle (VE)

In tempi di pandemia cosa potrebbe significare vincere al SuperEnalotto una cifra di oltre 140 milioni di euro?

I vincitori pensano inizialmente a soddisfare i propri bisogni e a realizzare ambiziosi progetti, allargando sempre più lo sguardo: famiglia, amici e, infine, tutti gli altri.

Ad accomunarli il fatto che la vincita deriva dalla scelta di pochi numeri fortunati, spesso con giocate molto basse.

È successo così con il Jackpot record da oltre 209 milioni di euro vinto il 13 agosto 2019 a Lodi, la vincita più alta mai assegnata nella storia di SuperEnalotto di Sisal realizzata grazie a una giocata di soli 2 euro.

Così come l’ultimo Jackpot assegnato il 7 luglio 2020 a Sassari del valore di 59.472.355,48€, è stato centrato con una schedina da 3 euro.

Il “6” del valore di 67.218.272,10€ del 28 gennaio 2020, è stato centrato con una schedina da soli 2 euro.