poker lunelli

(Jamma) – Danilo Lunelli, di Vacri in provincia di Chieti, è il vincitore della 32esima edizione del People’s Poker Tour. Il giovanissimo player, appena 23enne, è riuscito a superare indenne le quattro giornate in cui è diviso il torneo organizzato dal provider Microgame, prima di avere la meglio nell’heads-up finale su Guido Presti, avversario noto quanto temibile nelle sfide di poker live.

Presti colleziona così, suo malgrado, un nuovo secondo posto al PPTour, dopo aver ottenuto un identico piazzamento nell’edizione 2015 disputata a Saint Vincent. Per Lunelli, invece, una vera e propria escalation quella che lo ha portato a sollevare al cielo il P-Globe. Dopo aver conquistato la qualificazione attraverso uno dei tanti satelliti online da 15 euro, il giovane abruzzese ha preso posto al Finale Table di ieri, in condizioni non proprio ottimali: un fastidioso malessere, svanito poi insieme all’incedere dei livelli di gioco che gli hanno consegnato la vittoria.

Appena concluso il testa a testa che lo ha incoronato campione in carica, ai microfoni di Pamela Camassa, formidabile madrina dell’evento, Danilo Lunelli non ha mancato di rivolgere un saluto ai genitori e alla fidanzata Martina, già accompagnatrice in pectore per prossima tappa. Ancora una bella storia, quella scritta ai tavoli del PPTour, che anche grazie alle caratteristiche dei due finalisti ha visto incrociare nuove speranze, tanta esperienza, sportività e divertimento.

Nel cartellone dell’evento successo anche per i diversi side e sat in programma. A farla da padrone, però, è stato il Main Event: 371 iscrizioni per un pay-out da 185.500 euro. Tra i due finalisti accordo per ricalibrare i 70mila euro destinate alle due prime posizioni e ultimi scontri dedicati ai 5mila euro di differenza, oltre che all’ambito trofeo.

Questo di seguito il piazzamento degli otto finalisti con indicati i premi assegnati a ciascuna posizione.

1- Danilo Lunelli (44.000)
2- Guido Presti (26.000)
3- Eugenio Sanchioni (19.000)
4- Rosario Gulisano (13.400)
5- Marco D’Agostino (10.000)
6- Fabrizio Privitera (7.100)
7- Gianluca Mattia (5.100)
8- Mario De Leo (4.000)

Commenta su Facebook