Adm ha pubblicato il provvedimento n. 35856/R.U. del 1 marzo 2019 riguardante la temporanea limitazione delle giocate in abbonamento per il 10eLotto.

“Vista la legge 2 agosto 1982, n. 528, sull’ordinamento del gioco del lotto e misure per il personale del lotto, e successive modificazioni; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 7 agosto 1990, n. 303 concernente il regolamento di applicazione e esecuzione delle leggi 2 agosto 1982, n. 528 e 19 aprile 190, n. 85, sull’ordinamento delgioco del lotto e in particolare il titolo V; Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 concernente le norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche; Vista la legge 18 ottobre 2001 n. 383 e, in particolare, l’articolo 12, commi 1 e 2, concernenti il riordino delle funzioni statali in materia di organizzazione e gestione dei giochi, delle scommesse e dei concorsi a premi; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 24 gennaio 2002, n. 33, emanato ai sensi del citato articolo 12 della legge n. 383 del 2001, nonché il decreto legge 8 luglio 2002, n. 138, convertito, con modificazioni, con legge 8 agosto 2002, n. 178, concernenti l’affidamento all’Amministrazione Autonoma dei monopoli di Stato di tutte le funzioni statali in materia di organizzazione ed esercizio dei giochi, scommesse e concorsi pronostici; Visto il decreto direttoriale del 4 dicembre 2008 e successive modificazioni con il quale è stata autorizzata la raccolta di giocate al lotto per più concorsi consecutivi; Visto il decreto direttoriale del 5 maggio 2009 con il quale è stato stabilito il regolamento del gioco opzionale e complementare al gioco del lotto denominato 10eLOTTO e successive modifiche; Visto il decreto direttoriale del 13 luglio 2009 e successive modifiche con il quale il gioco del 10eLOTTO è stato individuato come modalità di gioco del lotto; Visto l’Atto di convenzione del 20 giugno 2016 con il quale la gestione del servizio del gioco del lotto automatizzato e degli altri giochi numerici a quota fissa è affidata in concessione alla società Lottoitalia S.r.l; Visto l’art. 27, comma 1, del decreto legge del 28 gennaio 2019, n.23, in corso di conversione, che fissa all’undici per cento la ritenuta sulle vincite del gioco numerico a quota fissa denominato 10elotto e dei relativi giochi opzionali e complementari; considerato che, sino all’entrata in vigore dell’art. 27, comma 1, del decreto legge del 28 gennaio 2019, n.23, in corso di conversione, non risulta possibile, per i conseguenti aggiornamenti tecnici, accettare giocate in abbonamento che comprendano concorsi successivi a quelli del 29 giugno 2019

DETERMINA

L’accettazione delle giocate in abbonamento per la partecipazione al gioco del 10eLotto è consentita, in via temporanea, solo per i concorsi effettuati entro il 29 giugno 2019. La presente determinazione è pubblicata sul sito istituzionale dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli www.agenziadoganemonopoli.gov.it”.