Nei primi otto mesi del 2021 le entrate tributarie erariali, accertate in base al criterio della competenza giuridica, ammontano a 302.180 milioni di euro (+30.614 milioni di euro, pari a +11,3 per cento). Le entrate relative alle imposte dirette risultano pari a 167.237 milioni di euro (+7.548 milioni di euro pari a +4,7 per cento); quelle relative alle imposte indirette ammontano a 134.943 milioni di euro (+23.066 milioni di euro, pari a +20,6 per cento).

Le entrate di lotto, lotterie e altre attività di gioco ammontano a 6.575 milioni di euro registrando un aumento pari a 1.012 milioni di euro (+18,2 per cento) per l’incremento del gioco del lotto (+1.853 milioni di euro, +51,9 per cento) e con la sola componente del Preu che risulta in diminuzione di 989 milioni di euro (-60,9 per cento). In riferimento alle poste correttive le vincite registrano una crescita significativa (+1.665 milioni di euro, +55,4 per cento) collegata all’aumento delle entrate del gioco del lotto.

E’ quanto certifica la Ragioneria dello Stato.