Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – In una cerimonia tenutasi ieri a Cracovia, nell’ambito dell’EL Congress, la prima edizione dell’EL Sport Award è stata consegnata al club sportivo bavarese ESV Neuaubing per il suo progetto “Sports United”.

Fondato nel 2012 con l’obiettivo di offrire vere opportunità di integrazione ai rifugiati e ai richiedenti asilo attraverso lo sport, il progetto – primo del suo genere in Germania – abilita e integra numerosi profughi di tutti i sessi, età e abilità attraverso diversi sport. Con il club sportivo ESV Neuaubing i giocatori stanno partecipando anche nel campionato della Bavarian Soccer Association, come prima squadra di rifugiati dello Stato.

Il Segretario Generale di EL, Arjan van’t Veer, afferma: “Ci congratuliamo con ESV Neaubing per aver vinto questa prima edizione del Premio EL Sport e siamo ansiosi di fornire supporto a progetti sportivi simili attraverso future edizioni del Premio EL Sport. Questo premio è pienamente in linea con il forte impegno dei soci EL per la società, i valori sportivi e l’integrità”.

Olaf Butterbrod, Head of Football di ESV Neaubing ha aggiunto: “Siamo lieti di vincere l’edizione 2017 del Premio EL Sport e siamo grati ad European Lotteries per averci selezionato. Questo premio ci dà la forza per continuare le nostre attività, mentre il contributo finanziario che ci accompagnerà ci darà ulteriori mezzi per dare vita alle nostre idee e per migliorarne ulteriormente l’impatto”.

Aperto a qualsiasi iniziativa volta ad affrontare i fenomeni negativi presenti nello sport o per sostenere le cause sociali attraverso lo sport, l’European Lotteries Sport Award è stato lanciato attraverso un invito a presentare candidature/nomination nel settembre 2016. Tra le 16 candidature ricevute, la selezione si è basata su una serie di criteri, tra cui la qualità dell’applicazione, la pertinenza del progetto, il valore ispiratore e l’impatto. L’invito a presentare candidature per la seconda edizione del Premio EL Sport sarà lanciato nel settembre 2017.

Commenta su Facebook