Le lotterie nordamericane sospendono le operazioni di VLT e chiudono i centri per il rimborso delle vincite. Gratta e Vinci in calo del 20%. Gli effetti della crisi sul mercato dei giochi negli USA

In Nord America, la pandemia di COVID-19 continua ad accelerare, con gli Stati Uniti che hanno superato la Cina il 27 marzo 2020 scorso, come il paese con più casi confermati. In risposta all’aumento dei contagi oltre 20 Stati , tra cui California e New York, hanno imposto di “rimanere a casa” in tutto lo stato, mentre un’altra manciata di stati, tra cui il Massachusetts, il Kentucky e il Tennessee, hanno introdotto misure meno restrittive. Il Texas e la Florida non hanno ancora preso misure drastiche . Sebbene nessuna lotteria statunitense abbia ancora sospeso completamente le vendite, sono state introdotte numerose restrizioni, come la chiusura dei centri per la riscossione. I casinò e le altre sedi che ospitano VLT sono stati chiusi completamente. Nel complesso, i primi report dagli Stati Uniti suggeriscono che i ricavi della lotteria sono diminuiti di circa il 15% su base annua. VLT, apparecchi elettronici e i giochi terminal a vincita istantanea sono stati i più colpiti, con un calo nell’ordine dal 30% al 40%, seguito da giochi istantanei, in cui le vendite sono diminuite dal 15% al ​​20%. Le vendite di giochi numerici sono diminuite di circa il 10%. E’ quanto si legge in un report redatto dalla World Lottery Association.

A New York, che ha visto circa la metà dei casi statunitensi, il Governatore Andrew Cuomo ha messo ‘in pausa’ lo stato di New York dal 22 marzo 2020, chiudendo le attività non essenziali in tutto lo stato e impedendo le riunioni non essenziali di individui per qualsiasi motivo. Il servizio clienti regionale e i centri di riscossione delle vincite della lotteria dello Stato di New York sono quindi chiusi al pubblico. Ciononostante le estrazioni continuano a svolgersi come da programma. In Louisiana, dove New Orleans è emersa come un altro punto di forte contagio, il Governatore John Bel Edwards ha ordinato la chiusura di tutti gli edifici statali – tra cui la sede della Baton Rouge della Louisiana Lottery, i suoi uffici regionali di pagamento dei premi e il suo centro di distribuzione . I biglietti Gratta e Vinci sono stati spediti ai rivenditori fino al 23 marzo 2020; non ci saranno più spedizioni di biglietti fino alla scadenza del stato di emergenza. Anche il rimborso di premi di almeno 600 USD è stato sospeso, mentre i termini per la richiesta dei premi sono stati prorogati di altri 90 giorni. In questo momento, i sorteggi per i giochi della lotteria continuano come previsto e le vendite dei biglietti della lotteria continuano su base limitata.

Una storia simile è ora in corso in gran parte dell’America. Centri di riscossione, centri di assistenza clienti e uffici distrettuali sono stati chiusi in California, Florida, Georgia, Michigan, Carolina del Nord, Tennessee, Texas, Virginia e altrove. Molte lotterie continuano a operare su linee simili a quelle di New York e Louisiana, con una rete di negozi ridimensionata, vendite online e restrizioni sui rimborsi di premi.

A livello nazionale, Powerball sta adeguando i suoi premi. La Multi-State Lottery Association, il gruppo che supervisiona il gioco , ha annunciato il 25 marzo 2020 che, dopo la vincita dell’attuale Gran Premio, i jackpot minimi di Powerball saranno ridotti della metà, da 40 a 20 milioni di dollari. Il jackpot crescerà anche più lentamente, con aumenti minimi di 2 milioni di USD invece dei normali 10 milioni di USD dopo ogni sorteggio due volte alla settimana. Le modifiche al gioco Powerball fanno parte di una più ampia coalizione di misure messe in atto dalle lotterie statunitensi in risposta alla crisi del coronavirus.

Oltre alle lotterie, anche i casinò di tutto il paese sono stati profondamente colpiti. In Nevada, il governatore Steve Sisolak ha ordinato la chiusura di tutte le attività non essenziali per 30 giorni dal 17 marzo 2020, portando il settore a una battuta d’arresto a seguito della chiusura dei suoi 440 casinò con licenza. Chiusi anche 1.977 stabilimenti con licenze di gioco per 15 slot machine o meno, inclusi ristoranti, minimarket, supermercati e locali collegati.

Anche le operazioni di scommesse sportive sono praticamente cessate dall’oggi al domani, con chiusure volontarie o governative di sedi di scommesse sportive in tutte le giurisdizioni degli Stati Uniti in cui le scommesse sportive sono legalmente gestite. Nel Kentucky, il Kentucky Derby non si terrà il prossimo maggio. È la prima volta, dalla seconda guerra mondiale, che la gara viene sospesa.

Spostandosi verso nord, il Canada è stato finora meno colpito dalla pandemia di COVID-19, con 8.500 casi al momento . Tuttavia, le lotterie canadesi hanno messo in atto misure di prevenzione simili alle loro controparti statunitensi. Il caso della British Columbia Lottery Corporation è emblematico. Attualmente, i biglietti della lotteria continuano ad essere disponibili per l’acquisto, ma la lotteria consente comunque ai suoi giocatori a giocare online o tramite cellulare, ove possibile. Le reti di rivenditori sono in parte influenzate dalle chiusure dei singoli rivenditori, dalla riduzione degli orari di apertura e dai protocolli di distanziamento fisico. Tutte le vendite della lotteria tramite Lotto Express presso i negozi di alimentari sono state sospese il 24 marzo 2020. La lotteria ha temporaneamente chiuso i suoi centri di pagamento dei premi della lotteria a Kamloops e Vancouver, in vigore dal 18 marzo 2020, e ha implementato processi alternativi di reclamo durante il periodo di chiusura temporanea. BCLC ha inoltre chiuso temporaneamente tutti i casinò, i centri di gioco della comunità e le sale da bingo, in vigore dal 17 marzo 2020, a seguito di una direttiva emessa dal procuratore generale. Le scommesse sportive continuano ad essere offerte laddove sono previsti eventi.

Vista la chiusura dei suoi casinò e sale da bingo, BCLC sta consentendo ai giocatori a giocare alle sue slot online e ai giochi da casinò attraverso il suo portale web. Questo determina uno spostamento delle vendite su online e mobile in tutto il Nord America. Tuttavia, ad oggi i guadagni di iGaming sono stati modesti per le lotterie, con un aumento delle vendite per le lotterie con prodotti iLottery dell’ordine del 5%. Riconoscendo il ruolo sempre più importante che questa categoria di prodotti svolgerà probabilmente nell’immediato a breve termine, ora ci sono richieste crescenti negli Stati Uniti per consentire l’iGaming come parte dei poteri di emergenza dei governatori statali.