gratta
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) In un rapporto pubblicato nei giorni scorsi la Corte dei Conti francese punta il dito contro la mancanza di controlli nella vendita dei giochi d’azzardo a persone in situazione di dipendenza, ma soprattutto ai minori.

Quasi un terzo dei giovani di età compresa tra 15-17 ha giocato d’azzardo almeno una volta, si legge nella relazione dei giudici . 1 giovane su 4 giovani gioca ogni settimana, spendendo una media di 8 euro. La vendita di questi giochi sarebbe vietata ai minori ma i tabaccai spesso chiudono un occhio di fronte alle richieste dei giovani clienti.

Per William Lowenstein, presidente di SOS Dipendenze, questi dati sono preoccupanti: “Vincere 1.000 euro per un 15enne è una somma enorme. E’ come una scarica di adrenalina, dopamina che segna il cervello di un adolescente. L’11% dei giovani giocatori, secondo le ricerche, presentano un profilo di rischio, il doppio di quello degli adulti.

Commenta su Facebook