gratta e vinci
Print Friendly, PDF & Email

Il gioco nuoce alla salute. E l’avvertenza va messa nero su bianco sul biglietto. Lo prevede il decreto del ministero della salute 18 settembre 2018, «Contenuto del testo e le caratteristiche grafiche delle avvertenze relative ai rischi connessi al gioco d’azzardo da riportare sui tagliandi delle lotterie istantanee», pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 254 del 31 ottobre 2018 e in vigore da ieri. Il provvedimento dà attuazione al decreto dignità (dl 87/2018 convertito in legge 96/2018), con il quale sono state introdotte ulteriori misure per contrastare il fenomeno del disturbo del gioco d’azzardo: l’art. 9-bis in particolare prevede che i tagliandi delle lotterie istantanee devono contenere messaggi in lingua italiana, stampati su entrambi i lati in modo da coprire almeno il 20% della corrispondente superficie, recanti avvertenze relative ai rischi connessi al gioco d’azzardo.

Il dm salute adesso stabilisce il contenuto del testo e le caratteristiche grafiche delle avvertenze relative ai rischi connessi al gioco d’azzardo da riportare sui tagliandi delle lotterie istantanee. I tagliandi cartacei (si veda facsimile in pagina) devono riportare nell’area dedicata, sul fronte, la dicitura principale «Questo gioco nuoce alla salute» e la dicitura «può causare dipendenza patologica» e, sul retro, la dicitura principale «Questo gioco nuoce alla salute» e le diciture «il gioco d’azzardo è vietato ai minori di 18 anni» e «telefono verde nazionale 800 55 8822 per i disturbi legati al gioco d’azzardo».

Per le lotterie telematiche il messaggio deve essere visibile, fino all’attivazione del gioco, in un’area dedicata che viene automaticamente visualizzata attraverso una apposita finestra popup sull’interfaccia grafica. Tale finestra deve riprodurre la dicitura principale «Questo gioco nuoce alla salute», la dicitura «può causare dipendenza patologica» e la dicitura «telefono verde nazionale 800 55 8822 per i disturbi legati al gioco d’azzardo».

Le avvertenze come detto sono riprodotte su un’area pari ad almeno il 20% della superficie di ciascun lato del tagliando. La dimensione dei caratteri delle diciture deve essere adeguata in relazione alla superficie dell’area dedicata alle avvertenze, in modo tale da garantirne la massima visibilità possibile

Commenta su Facebook