Print Friendly

(Jamma) – Il Codacons presenta un esposto alla procura della Repubblica di Milano a fronte delle segnalazioni giunte all’Associazione per l’illecito comportamento dei supermercati posto in essere dei cassieri i quali all’atto di ottenere il pagamento della spesa offrono in acquisto gratta e vinci.

“Tale proposta – ricorda il Codacons – non può essere indirizzata in presenza di minori che accompagnano i genitori a fare acquisti al supermercato. La deriva del gioco d’azzardo sta toccando punti strategici mai esplorati prima. Com’è noto la legge vieta la pubblicità del gioco d’azzardo ai minori sia in televisione che sui giornali pertanto è vietata altresì la proposta verbale della cassiera del supermercato all’indirizzo del consumatore all’atto dell’acquisto e del pagamento della spesa fatta. È da ritenersi in ogni caso inopportuna la proposta di gioco d’azzardo in supermercato a fronte delle restrizioni introdotte dal governo. Le segnalazioni che giungono da tutta Italia in relazione alla prassi di vendita gratta e vinci laddove il gratta e vinci non viene solo mostrato ma addirittura proposto in acquisto al consumatore”.

Commenta su Facebook