Si è concluso il weekend d’apertura di FUT Champions Cup di FIFA 20, il primo di sei eventi ufficiali targati EA SPORTS, tenutosi presso gli studi di PGL in quel di Bucarest. La vittoria è andata a ‘Tekkz’, ma QLASH Crazy ha portato lustro all’Italia arrivando fino alle semifinali.

La nuova stagione competitiva

Milioni di videogiocatori di tutto il mondo hanno ricaricato le batterie, dopo la consueta offseason, e sono tornati a cimentarsi nel circuito competitivo del simulatore calcistico più giocato: FIFA 20 Ultimate Team.

Durante le prime settimane di gioco, i giocatori hanno dovuto raggiungere il primo requisito per poter competere sin da subito in tutti gli eventi ufficiali, cioè totalizzare un minimo di 27 vittorie su 30 durante i vari appuntamenti delle Weekend League, il sistema di competizione settimanale della software house canadese.

375 player in tutta Europa sono riusciti ad accedere alla fase successiva, la prima qualifica online valida per l’accesso alla FUT Champions Cup Stage I, ma soltanto i migliori 16 hanno strappato la qualificazione all’evento live, pronti a far le valigie per Bucarest.

FUT Champions Cup I : partenza a razzo per Crazy

A prender parte alla competizione finale, tra i migliori d’Europa, c’era Diego ‘QLASH Crazy’ Campagnani, unico italiano riuscito a qualificarsi, pronto a dimostrare il suo valore.

Il torneo è iniziato con una prima fase di Swiss Round con match di andata e ritorno. QLASH Crazy si è ritrovato subito contro uno dei giocatori più forti in circolazione, Nicolas99fc del Basilea, attualmente numero 2 al mondo.

Partenza in salita per il campione italiano: primo match perso 2-0 e vantaggio significativo per il talento argentino. Ma anche grazie ai consigli del coach Simone ‘Lamella’ Sfolcini, Crazy è riuscito ad interpretare nella giusta maniera il match di ritorno, andando in vantaggio per 2-0 e siglando il gol del decisivo 3-0 nei tempi supplementari. Primo match, prima vittoria, al cospetto di un campione indiscusso.

Rotto il ghiaccio, Diego è riuscito a vincere 4-0 (2-0, 2-0) contro ‘Janner’, portandosi sul 2-0 complessivo. La prima e unica sconfitta del Swiss Round è arrivata subito dopo contro ‘NSE LUCASREP98’, al termine di un match deciso soltanto ai rigori, dopo che entrambe le sfide erano terminate sullo 0-0.

Nei due round successivi, QLASH Crazy ha ripreso la sua marcia centrando altrettante vittorie: la prima con il tedesco ‘LostintheWaveZ’ (10-6 complessivo) e l’altra contro ‘GS Mert AL’ (6-1 complessivo), player del Galatarasay.

Day 2 & day 3

Concluso il primo Round con un totale di quattro vittorie e una sconfitta, QLASH Crazy è passato alle fasi eliminatorie con la seconda miglior media realizzativa (23 goal segnati), pronto a far sognare i circa 700 tifosi italiani.

Il primo match degli ottavi di finale contro ‘FIST Agitpower’ è terminato 2-0 in favore dell’italiano. Nel ritorno, Agitpower è riuscito a riportare in parità la contesa, segnando due reti. L’avventura rumena del player canadese è finita però nei minuti di recupero: con grande freddezza, QLASH Crazy ha siglato la rete che lo ha riportato in vantaggio, spedendolo ai quarti di finale con un risultato totale di 3-2.

Ad attenderlo c’era ‘Jeffrey’ del Borussia Esport: un match molto difficile, in quanto il giocatore tedesco proveniva da un’ottima performance (quattro vittorie e una sola sconfitta) durante lo Swiss Round. La partita non a caso è stata molto equilibrata: difese compatte e player quasi mai sbilanciati. Fino al guizzo di Patrick Vieira, che ha regalato la vittoria a QLASH Crazy, nuovamente allo scadere.  Con l’accesso alla semifinale, Diego è riuscito a garantirsi un posto anche per la FUT Champions Cup II, che si terrà il prossimo 22-24 novembre sempre a Bucarest.

Il terzo e ultimo giorno di competizione si è aperto con l’attesa semifinale contro ‘Wolves Fifilza’, che purtroppo ha avuto la meglio sul campione italiano seppure di un soffio: dopo lo 0-0 del match di andata, il player brasiliano si è imposto con il minimo scarto, accedendo alla finale di PS4 che poi dominerà per 6-2 contro ‘WestHamYago’. ‘Wolves Fifilza’ non riuscirà però a conquistare il Grand Final, arrendendosi al pluricampione di Xbox, ‘Fnatic Tekkz’.

Se il buongiorno si vede dal mattino…

QLASH Crazy torna da Bucarest con una top 4 su Playstation4, un premio di $7.500, 800 FIFA Pro Points (validi per il rank globale) e un accesso riservato per il prossimo evento.

Insomma, l’avventura competitiva di QLASH nelle FIFA 20 Global Series è iniziata nel migliore dei modi.