casinò
Print Friendly, PDF & Email
(Jamma) La costituzione di parte civile dell’Amministrazione regionale nell’eventuale processo penale nell’ambito dei finanziamenti alla Casinò de la Vallée: questo l’argomento dell’interrogazione a risposta immediata posta dal Gruppo Misto nella seduta del Consiglio regionale del 27 marzo 2018.

Il Consigliere Roberto Cognetta ha infatti chiesto se la Giunta regionale abbia deciso di dare indicazioni affinché, analogamente alla Casinò de la Vallée Spa, anche l’Amministrazione regionale si costituisca parte civile, in quanto parte lesa come i cittadini valdostani.

Il Presidente della Regione ha risposto che allo stato nessun atto è stato prodotto dalla Regione come parte offesa. Laurent Viérin ha precisato che l’Amministrazione regionale sta seguendo l’evoluzione e, quando saranno disponibili tutti gli elementi, si assumeranno le determinazioni e le decisioni conseguenti, sempre a tutela della posizione che la Regione fa valere nel caso in cui siano in qualche modo lesi i propri interessi.

Peraltro, ha aggiunto il Presidente della Regione, in base all’articolo 79 del Codice di procedura penale, il primo momento utile per costituirsi in quanto parte civile è l’udienza preliminare.

In sede di replica, il Consigliere Cognetta ha affermato che, non sussistendo al momento atti formali, l’obiettivo dell’interrogazione consisteva nel conoscere l’indicazione politica, al di là della questione puramente tecnica. Cognetta ha accolto con favore la risposta del Presidente della Regione, auspicando che, anche un nuovo governo mantenga l’intenzione di costituirsi parte civile, in difesa degli interessi dei valdostani.

Commenta su Facebook