American Gaming Association (AGA)
American Gaming Association (AGA)
Print Friendly, PDF & Email

CASINO – L’American Gaming Association (AGA) ha pubblicato l’edizione 2018 di State of the States: The AGA Survey of the Commercial Casino Industry.

Il rapporto annuale fornisce una panoramica completa del settore dei casinò commerciali e il significativo impatto economico che ha in 24 stati degli Stati Uniti.

Nel 2017 l’industria dei giochi commerciali ha registrato entrate per 40,28 miliardi di dollari, con un aumento del 3,4% rispetto al 2016; gli stati hanno ricevuto $ 9,23 miliardi di entrate dalle sole imposte sul gioco commerciale.

20 stati con i  casinò commerciali hanno registrato aumenti delle entrate nel 2017, riflettendo le forti tendenze macroeconomiche e la crescita sostenuta dell’occupazione in molte parti del paese.

“Ogni anno, il rapporto AGA fornisce l’istantanea più dettagliata disponibile del nostro settore e i numerose informazioni su ciò che i membri AGA forniscono ai propri dipendenti, ai partner e alle comunità”, ha affermato Stacy Papadopoulos, CEO ad interim della American Gaming Association .

“Il rapporto di quest’anno dimostra il ruolo dell’industria del gioco commerciale come creatore di posti di lavoro e generatore di reddito negli Stati di tutto il paese, siamo orgogliosi della costante crescita del settore negli ultimi anni”.

Il rapporto annuale comprende le analisi Stato per Stato delle entrate, dei dati fiscali e delle informazioni sul salario e sull’occupazione dell’anno precedente.

Per la prima volta, l’edizione 2018 combina due delle pubblicazioni firmate di AGA: State of the States e US Gaming Industry Review – in una panoramica completa dei 24 stati degli Stati Uniti con giochi da casinò commerciali.

Il rapporto fornisce anche una ripartizione stato-per-stato dei tipi di gioco e del numero di casinò, nonché uno sguardo alla competizione principale affrontata dai casinò in ogni stato e riassume le principali discussioni sulle politiche di gioco relative agli operatori di gioco dell’anno.

Commenta su Facebook