Dalla liberalizzazione parziale del mercato del gioco danese nel 2012, il desiderio di gioco online dei danesi è aumentato, così tanto che più della metà dei giochi in Danimarca ora avviene tramite Internet.

Advertisement

Gli ultimi dati della Danish Gaming Authority mostrano che il 54% dei giochi dei danesi nel 2019 erano su piattaforme online. In confronto, la cifra era del 31% nel 2012.

I danesi scelgono quindi sempre più slot machine virtuali e scommettono tramite telefono cellulare o computer rispetto ai casinò fisici, alle slot machine e ai buoni cartacei.

Nel periodo 2012-2019, le entrate totali lorde dei giochi (BSI) in Danimarca sono aumentate da 7,8 miliardi di DKK. DKK a 9,8 miliardi. BSI è il modo internazionale per misurare le dimensioni del mercato dei giochi. Viene calcolato come i depositi dei giocatori meno le vincite e corrisponde a quanto i giocatori hanno speso per le partite.

“Non c’è dubbio che il desiderio dei danesi di giocare online può essere visto nello sviluppo del mercato. Lo sviluppo nel mercato dei giochi sembra seguire lo sviluppo tecnologico generale, dove una parte sempre più grande della nostra vita quotidiana si svolge online”, afferma Jan Madsen, direttore ad interim della Danish Gaming Authority.

La Gaming Authority danese ha esaminato più da vicino quali piattaforme vengono utilizzate per i giochi online. Anche qui lo sviluppo tecnologico parla un suo linguaggio chiaro, poiché sempre più persone scelgono smartphone e tablet al posto del computer.

Nel 2012 era solo l’11 per cento del totale, il volume di gioco nei casinò online e nelle scommesse online relativo a piattaforme mobile, questa quota è salita al 61% nel 2019.

“Uno dei compiti più importanti della Danish Gaming Authority è quello di stare al passo con gli sviluppi nel mercato dei giochi. Tra le altre cose, utilizziamo le statistiche per avere una panoramica di dove si sta muovendo il mercato, ma anche per organizzare la nostra supervisione dei fornitori di giochi e quindi sostenere che il gioco d’azzardo in Danimarca avvenga in modo equo e responsabile”, afferma il direttore ad interim della Gaming Authority Jan Madsen.

In un confronto con gli altri paesi europei, solo la Svezia ha una quota maggiore di giochi che si svolgono online rispetto alla Danimarca (59%). I tre paesi nordici Svezia, Danimarca e Norvegia sono gli unici paesi in cui la metà o più del consumo di giochi avviene da remoto.

“C’è una grande differenza tra i diversi mercati del gioco e la regolamentazione dei paesi europei. Alcuni paesi hanno ancora il monopolio del gioco d’azzardo e in Francia, dove il gioco d’azzardo online rappresenta solo il 24% del mercato, c’è, ad esempio, una forte tradizione di giocare sia alla lotteria che alle corse di cavalli nei bar invece che online”, afferma Jan Madsen, direttore ad interim della Danish Gaming Authority.