Sanremo da sempre è considerata come la città dei fiori, del festival e del Casinò. Dopo l’avvio del festival all’inizio di febbraio, adesso tutto si concentra su questa città Ligure famosa soprattutto, per la bellezza dei fiori di questo territorio, nonché di spazi turistici davvero unici. Sanremo va visitata per le sue ricchezze e per le attrazioni principali, che sono proprio le bellezze floreali. Infatti, chi vuol scoprire la vera essenza della città ligure, non può non pensare di comprare un bouquet di rose scegliendo tra i fiori tipici di questo territorio.

Perché Sanremo è chiamata la città dei fiori

Sanremo è riconosciuta come città dei fiori perché vi sono tante coltivazioni nel territorio di garofani e di rose, ma anche di piante verdi ornamentali. I fiori hanno reso questa località famosa in tutta l’Italia perché esporta prodotti su larga scala. Inoltre, da sempre i fiori vengono utilizzati dai produttori di questa città per arricchire e abbellire un appuntamento diventato ormai storico nella tradizione italiana, ovvero quello del sul palco del Festival di Sanremo e al teatro Ariston. Infatti, fin dalla prima edizione di 70 anni fa fu installato un omaggio della produzione florovivaistica sanremese. All’interno delle produzioni di Sanremo, ci sono tantissimi tipi di fiori tra cui anche piante tropicali e piante esotiche. Infatti, queste piante sono appena nate nella città nonostante un clima ben diverso. Non è un caso, infatti, che viene considerato un’eccellenza un sotto il punto di vista biologico e botanico. Sono numerosissimi i turisti che vanno in questa città sempre e solo per vedere le esposizioni floreali. Ma a dire la verità però non è solo questo a caratterizzare la città di Sanremo. Vi sono anche tanti simboli storici della città. Uno tra tutti è il casino.

Il Casinò di Sanremo

Il Casinò di Sanremo è una delle tre carte da gioco che si trova in Italia divise in stile liberty assolutamente da non perdere e molto bello. Insieme a quello di Venezia e quello De la Vallèe, e Sanremo rappresenta un punto di riferimento della città molto particolare, inaugurato il 12 gennaio 1905 con il nome di Kursaal. Ancora oggi però, riesce a racchiudere un aspetto chiave della città di Sanremo in quanto, spesso soprattutto, nel periodo adatto è contornato da fiori di ogni genere. A realizzare la struttura con uno stile liberty che lo rende davvero unico. Dopo aver vissuto tantissimi eventi di importanza nazionale e internazionale, è diventato un appuntamento per coloro che vogliono visitare questo particolare tipo di struttura. All’interno del Casinò di Sanremo hanno girato anche tanti film come ad esempio, Infelici e contenti di Neri Parenti del 1992, Fortunata di Sergio Castellitto nel 2017, ma anche Il bar dello sport di Francesco Massara nel 1983 ed il film A tu per tu di Sergio Corbucci del 1984. Oltre alla bellissima facciata Liberty a caratterizzare questo casinò rispetto ad altre sale giochi italiano è la ricchezza dei fiori di Sanremo che tornano in vari periodi dell’anno.