Tutti i tipi di aziende e servizi, social network, broker di dati, programmi di carte fedeltà giusto per citarne solo qualcuno, raccolgono e analizzano dati di milioni di attività dei consumatori. Tuttavia questa economia di sorveglianza rimane in gran parte opaca per il pubblico nonostante le recenti rivelazioni di un noto data mining di dati telefonici e di posta elettronica delle persone. In riferimento a tutto ciò, ecco cosa dovresti sapere se ti iscrivi a siti di gaming online o portali di gioco online.

Vista la costante richiesta di dati personali da parte di tutti i siti di casinò o di qualsiasi altra tecnologia di giochi online, un gruppo di sviluppatori web in Austria ha introdotto un gioco chiamato Data Dealer che mira a rendere più trasparente il business della profilazione dei consumatori.

Il gioco animato li incoraggia infatti ad accumulare e vendere profili di fantasia contenenti dettagli come nomi, date di nascita, peso, altezza, shopping e abitudini alimentari di consumatori immaginari.

L’idea alla base di questo sistema di raccolta di dati tramite cartoni animati è di dare ai giocatori un senso viscerale del diffuso commercio di dati personali. Da ciò si evince che la privacy spesso non viene rispettata con conseguenti gravi rischi per la persona coinvolta.

Prestare attenzione alla richiesta di dati personali nei giochi

Se dici alle persone che dovrebbero stare un po’ attenti quando chiedono i dati personali nessuno ti ascolta. Il gioco Data Dealer nasce in tal senso con l’intento di far capire a fondo perché bisogna prestare attenzione alla suddetta richiesta di dati personali.

Nello specifico i creatori rendono noto che ogni giocatore inizia con un avatar di un database, una volta antropomorfa grigia contenente oltre un milione di profili e un budget di $ 5.000.

I giocatori possono poi acquistare dei profili aggiuntivi da una varietà di fonti come un sito Web di appuntamenti, una società di lotterie o persino un impiegato scontento che per arrotondare lo stipendio vende l’accesso al database dei pazienti del suo ufficio.

I giocatori possono tra l’altro anche guadagnare soldi vendendo i loro profili a un grande datore di lavoro fittizio chiamato, una compagnia di assicurazione o un ente governativo immaginario. Ogni fornitore elenca i dettagli del consumatore che deve vendere.

Sebbene i membri ipotetici possano pensare di essere anonimi, il suddetto gioco austriaco suggerisce che i rivenditori di dati potrebbero utilizzare tali dettagli disparati per collegare i profili di incontri delle persone ai loro veri nomi.

Una volta allineati indirizzi e-mail e pseudonimi con i nomi reali, le cose iniziano a diventare interessanti. Il rivenditore di dati spiega inoltre ai giocatori il valore di diversi tipi di informazioni.

Degli indirizzi e-mail, ad esempio, il suddetto gioco dice che una volta che conosci l’indirizzo e-mail di qualcuno, puoi individuarlo ovunque, indipendentemente dal nickname o dallo pseudonimo che usa. Inoltre, gli indirizzi e-mail possono essere venduti in modo abbastanza redditizi a fini di marketing.

Da tutto ciò si evince che anche dei blog o dei siti  che indicano ad esempio quali sono i migliori casinò online, come giocare a blackjack online, o ad altre tipologie di slot, con qualche scusa potrebbero richiedere dei dati personali e poi venderli al maggior offerente, violando la tua privacy.

L’importanza della crittografia nei giochi online

La crittografia è il metodo con cui le informazioni vengono convertite in codice segreto che ne nascondono il vero significato. Nell’informatica, i dati non crittografati sono noti anche come testo normale mentre quelli crittografati vengono definiti di testo cifrato.

Le formule utilizzate per codificare e decodificare i messaggi sono chiamate algoritmi di crittografia o cifre. Per essere efficace, un codice include una variabile come parte dell’algoritmo e che si chiama chiave, è ciò che rende unico l’output di un codice.

Quando un messaggio crittografato viene intercettato da un’entità non autorizzata, l’intruso deve indovinare quale cifra ha usato il mittente per crittografare il messaggio e quali chiavi sono state usate come variabili. Il tempo necessario per indovinare queste informazioni è ciò che rende la crittografia uno strumento di sicurezza così prezioso.

Moltissimi sono i casinò online seri che per tutelare la privacy dei loro nuovi giocatori, garantiscono un sistema di crittografia dei dati personali al momento dell’iscrizione come membro rendendoli inaccessibili a terzi.

Come funziona la crittografia?

All’inizio del processo di crittografia, il mittente deve decidere quale cifra crittograferà meglio il significato del messaggio e quale variabile utilizzare come chiave per renderlo unico.

I tipi di cifre più utilizzati rientrano in due categorie: simmetrica e asimmetrica. Le prime, utilizzano un’unica chiave che talvolta viene definita come segreto condiviso poiché il mittente o il sistema informatico che esegue la crittografia deve condividerla con tutte le entità autorizzate a decrittografare il messaggio.

La seconda invece è in genere molto più veloce e spesso utilizza i numeri primi poiché è difficile calcolare quelli di grandi dimensioni e di conseguenza rendono difficilissimo se non impossibile decodificare la crittografia.