casino
Print Friendly, PDF & Email

Tramite una lettera aperta, il Presidente del Comitato “Democrazia e Libertà” Fabio Giuseppe Zampaglione, si rivolge ai Ministri Di Maio e Salvini per chiedere un incontro per poter discutere riguardo proposte alternative di rilancio e sviluppo per il Comune di Montebello Jonico (RC).

Tra le proposte del Comitato c’è anche quella di far crescere le attività commerciali e di ristorazione attraverso la realizzazione di un casinò.

“Rappresenta una vera e propria sfida, esso potrebbe realmente risollevare le sorti del nostro Comune, uno strumento da utilizzare in modo trasparente e con la costante presenza delle autorità locali e nazionali. Il suo cuore pulsante – si legge – ossia il centro dove far crescere attorno attività commerciali e di ristorazione e la realizzazione di un casinò. La scelta di autorizzare lo sfruttamento legale del gioco d’azzardo in appositi luoghi selezionati è stata spiegata dal legislatore italiano sia in base a considerazioni politiche che economiche. La giustificazione la si può riassumere nel fermare i flussi di giocatori diretti oltre frontiera, nonché di consentire lo sviluppo di zone considerate depresse dal punto di vista economico.

Questi due punti, nella zona in questione, sono ampiamente soddisfatti poiché s’intercetterebbero i flussi verso Malta, ad esempio, in più, si darebbe sviluppo a un’area depressa come quella del Comune di Montebello Jonico e dintorni. Tuttavia, si parla da qualche tempo di aprire altri casinò in Italia e la Corte costituzionale ha più volte chiesto al legislatore di fare chiarezza e porre regole certe. Fra le varie ipotesi proposte la più accreditata è quella di realizzare una casa da gioco per regione in località turistiche. In Calabria non ne esistono, ergo Saline Joniche potrebbe essere la soluzione ottimale. Questo grande agglomerato sarà il centro su cui girerà l’intero indotto economico dell’intera area, ma oltre a questo si devono creare e/o riadattare e/o riqualificare altre aree e/o infrastrutture.

Le ricadute economiche su tutto il territorio, nonchè per l’erario, sarebbero notevoli. Questa tipologia di progetto può solamente generare benessere collettivo. Oltre a quanto descritto, si dovrebbe operare anche in termini di miglioramento del territorio, per far sì che detta opera abbia il giusto successo”.

Commenta su Facebook