Print Friendly, PDF & Email

Il Casinò di Campione d’Italia è aperto e operativo, la sua attività non ha patito interruzioni di sorta, l’accoglienza che riserva ai clienti è quanto mai generosa – la fortuna, infatti, bacia a Campione – e la professionalità degli addetti è a tutta prova.

Detto questo è particolarmente sorprendente la circolazione di informazioni che nulla hanno da spartire con la realtà e che, al contrario, la deformano nuocendo, questo sì, alla casa da gioco più grande d’Europa (e unica azienda dell’exclave italiana in Svizzera).

D’altra parte la verifica non è difficile: le porte del casinò campionese sono aperte sette giorni – sette notti – su sette e quindi riferire di chiusura è, diciamolo, fuori gioco.

La Direzione del Casinò, sgomenta per una così inspiegabile bufala, assicura tuttavia che l’attività aziendale né si ferma né rallenta: al contrario il nuovo piano industriale è destinato ad incentivare un’offerta che già nel settore del gioco la trova all’avanguardia e che si svilupperà ulteriormente per piacere ed emozioni dei giocatori nonché per l’economia e l’attrattività – quest’ultima fuori discussione – di Campione d’Italia.
Commenta su Facebook