Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) Il governo giapponese sta pensando a come introdurre limitazioni alle attività delle sale Pachinko in attesa che vengano aperti i casinò. Quello dei Pachinko , particolarissimi apparecchi da gioco che richiamano in parte il meccanismo del flipper, è una prerogativa tutta giapponese ma che rappresenta un business da oltre 200 miliardi di dollari. Un affare davvero notevole e che potrebbe frenare lo sviluppo dei casinò. Da qui l’idea di un piano per affrontare la questione della dipendenza da gioco ma che andrà a colpire, principalmente queste sale da gioco. Secondo le prime indiscrezioni si tratterebbe di meccanismi quali la auto- esclusione o il divieto ad accedere ad una sala su richiesta dei familiari. Un’altra proposta sarebbe quella di introdurre meccanismi di limitazione al gioco direttamente sugli apparecchi così come il divieto dell’utilizzo di carte di credito.

Commenta su Facebook