La European Casino Association (ECA) è lieta di annunciare che Kristina Kratz di Westspiel, Germania, e Jaana Ruokamo del Casinò Helsinki, Finlandia, hanno ricevuto la borsa di studio sulla diversità di genere al prestigioso Executive Development Program (EDP).

Advertisement

L’EDP, che è co-organizzato dall’UNR College of Business and Extended Studies e dall’UNLV International Gaming Institute (IGI), si è affermato negli anni come uno dei corsi di formazione più prestigiosi nel settore dei giochi.

Quest’anno l’edizione EDP “All the crises, all the time” – in linea con l’attuale situazione per il Coronavirus – si svolgerà online e si concentrerà sulla gestione delle crisi.

Seminari, workshop e attività di squadra si terranno nella settimana dal 15 al 21 novembre; le doppie sessioni aiuteranno ad accogliere i diversi fusi orari dei partecipanti provenienti da tutto il mondo.

Il programma di quest’anno mira a preparare i leader del settore ad affrontare sfide inaspettate attraverso la gestione delle crisi, la comunicazione, il coinvolgimento dei clienti e la gestione del team.

È anche un’occasione unica per condividere pratiche rilevanti che si sono dimostrate efficaci con i professionisti del gioco in tutto il mondo.

Come negli anni precedenti, la borsa di studio è sponsorizzata da ECA, Clarion Gaming e Association of Gaming Equipment Manufacturers (AGEM).

Le due borse di studio disponibili coprono l’intero costo del programma. La giuria delle organizzazioni sponsorizzatrici ha esaminato le domande e ha premiato due donne ambiziose dell’industria europea dei casinò terrestri che aspirano a una posizione di leadership e ampliano la loro formazione professionale.

Per Jaldung, presidente dell’ECA e laureato in EDP 2010, ha commentato: “Anche in questo momento difficile, l’ECA non ha voluto perdere l’opportunità di incoraggiare la diversità di genere all’interno del settore. Quest’anno, l’EDP sarà ancora più prezioso per i partecipanti e per l’intera industria del gioco, poiché fornirà loro competenze e strumenti per affrontare crisi senza precedenti. Ringrazio gli organizzatori per aver creato un momento di condivisione nonostante la crisi e gli sponsor per il loro fedele sostegno a questa iniziativa. E, naturalmente, complimenti alle due vincitrici che si sono meritati la borsa di studio. In tempi difficili più che mai, dobbiamo sforzarci di imparare gli uni dagli altri e trasformare le sfide in opportunità“.