Tra gli emendamenti al Decreto Fiscale presentato dal relatore il 25-bis su Misure per il rilancio di Campione d’Italia.

“1. Nelle more della revisione della disciplina dei giochi, entro 30 giorni dalla data di conversione in legge del presente decreto-legge, è nominato, con decreto del Presidente del Consiglio, su proposta del Ministro dell’Interno, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze e con il Ministro dello sviluppo economico e del lavoro e delle politiche sociali, un Commissario straordinario incaricato di valutare la sussistenza delle condizioni per l’individuazione di un nuovo soggetto giuridico per la gestione della casa da gioco nel Comune di Campione d’Italia.

2. Il Commissario, al fine di superare la crisi socio occupazionale del territorio, opera anche in raccordo con gli enti locali e territoriali della regione Lombardia nonchè con operatori economici, e predispone, entro 45 giorni, un piano degli interventi da realizzare.

3. Per lo svolgimento dell’incarico non spettano compensi, gettoni di presenza o altri emolumenti comunque denominati.

4. Nel testo unico delle Imposte sui redditi, approvato con il Decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, l’articolo 188-bis è sostituito dal seguente:

Commenta su Facebook