L’esperto di giochi d’azzardo europeo Dietmar Hoscher si dimette dalla sua carica di Vice Presidente dell’ECA

Bruxelles, 21 gennaio 2020 – Il membro del consiglio di amministrazione dell’ECA da lungo tempo e l’attuale vicepresidente Dietmar Hoscher lascia l’ECA. Il sig. Hoscher ha informato il presidente in merito alla sua decisione di ritirarsi dal consiglio di amministrazione della associazione con effetto immediato per gravi motivi di salute.

Hoscher è stato coinvolto nel Consiglio di amministrazione dell’ECA dal 2011. È stato rieletto tre volte e nel suo mandato, che sarebbe durato fino al febbraio 2021, ha ricoperto la carica di Vice Presidente dell’ECA. All’interno del consiglio di amministrazione ha supervisionato due gruppi di lavoro, in particolare il gioco responsabile e la responsabilità sociale delle imprese, nonché in materia legale e regolamentare.

Durante i suoi incarichi, Hoscher ha avviato e supervisionato numerosi progetti che hanno contribuito a plasmare oggi l’Associazione europea dei casinò. Inoltre, è stato una forza trainante nel migliorare la reputazione della associazioni tra le istituzioni dell’UE, le associazioni di categoria e i media. Hoscher è stato il promotore e dietro lo sviluppo del Responsible Gambling Framework dell’ECA, il primo catalogo in assoluto di misure e processi di gioco responsabili, che ha fissato uno standard per l’industria, che ha consentito ai revisori indipendenti di certificare le misure di gioco responsabili attuate da Land- operatori di casinò basati.

Nella sua veste di responsabile degli affari legali e normativi, ha strutturato le campagne di informazione della Corte per sensibilizzare le istituzioni, i regolatori, le organizzazioni senza scopo di lucro e le altre parti interessate del settore dell’UE. Ha rappresentato ECA in udienze del Parlamento europeo, in particolare nel settore del riciclaggio di denaro, ed è stato irrequieto nei suoi sforzi per promuovere il valore dell’industria dei casinò con licenza europea per la società.

Il presidente dell’ECA Jaldung ha commentato “Hoscher era un leader importante all’interno dell’ECA, sempre focalizzato sugli argomenti che sfidano il nostro settore: il gioco illegale, il gioco senza licenza, il riciclaggio di denaro, la protezione dei consumatori, per nominare quelli più importanti. La sostenibilità di l’industria dei casinò con licenza era una missione per lui e si assicurò che l’ECA diventasse membro del Global Compact delle Nazioni Unite come la prima e unica organizzazione commerciale di gioco d’azzardo. Era un rappresentante dedicato del marchio ECA e fu invitato come relatore a molti dei i maggiori congressi di gioco in tutto il mondo. Ci mancherà, ma comprendiamo la sua decisione. Gli auguriamo tutto il meglio per i suoi sforzi futuri “.