Il Casinò Lugano ha chiuso il bilancio 2021 con un deficit di circa 7,2 milioni di franchi, il più elevato nella storia della casa da gioco. Il risultato, si legge nel comunicato dell’Ufficio Marketing della struttura, è da ricondurre agli effetti della pandemia e agli investimenti in una nuova start-up di gioco online..

Il periodo Covid – si legge su rsi.ch – ha infatti causato una battuta d’arresto per il settore. In particolare, il Casinò ha chiuso i battenti per diverso tempo, dovendosi poi confrontare con le restrizioni pandemiche del periodo autunnale che hanno comportato ingressi contingentati, nonché interventi di sicurezza di una certa rilevanza economica.

Le difficoltà economiche hanno pertanto spinto la struttura a rinnovarsi e il presidente del Consiglio di amministrazione della Casinò Lugano SA, Emauele Stauffer, rassicura spiegando che “benché il risultato registrato nel 2021 sia negativo, le nuove strategie di gestione unite alla solidità patrimoniale societaria, permettono non solo di affrontare la situazione con ottimismo, ma di confidare nel 2022 come anno della ripresa”.

Articolo precedenteA Isola di Capo Rizzuto (KR) campagna di sensibilizzazione contro il gioco d’azzardo patologico
Articolo successivoScommesse e lotta alla corruzione, Coolbet entra a far parte dell’International Betting Integrity Association