Blackjack e gioco online

Quando parliamo di gioco online va sottolineato come nel 2015 la spesa dei giocatori sia cresciuta del 13% raggiungendo gli 821 milioni di euro e attestandosi a una penetrazione del 4,8% circa sulla spesa totale (online + offline) del gioco, in crescita rispetto al 4,2% del 2014.

 

La crescita è dovuta anzitutto ai Casinò Games, cresciuti del 27% nel 2015 e capaci di raggiungere i 328 milioni di euro (pari al 40% del mercato complessivo), e delle Scommesse Sportive, cresciute del 25% ed arrivate a valere 267 milioni di euro (32% del mercato) in un anno in cui peraltro non ci sono state importanti manifestazioni sportive estive. Dall’altro lato prosegue il trend negativo di Poker online (-18%), Bingo e Scommesse Virtuali (-7% per entrambe). Entrando nel dettaglio dei diversi giochi, l’incremento dei Casinò Games riguarda tutte le principali tipologie: le Slot Online sono cresciute del 41% e rappresentano oltre il 60% della Spesa nel comparto, la Roulette incide meno dell’anno precedente (dal +24 del 2014 al +21%) ma in valore assoluto cresce del 12%; anche le altre tipologie come il Blackjack hanno riscontrato un incremento in termini di spesa (+7%) e nel complesso superano a valore il 15% del comparto. Un successo dovuto in particolare al Blackjack online su siti di gioco legali sempre più affidabili e capaci di diversificare la propria offerta.

 

Considerato come il più famoso e divertente gioco da tavolo a livello mondiale, il Blackjack è nato in Europa nel XVII secolo con il nome di “Ventuno”, termine ancora usato oggi. Si diffuse rapidamente soprattutto in Inghilterra e fu introdotto negli Stati Uniti intorno al 1910, ottenendo subito molto successo. Fu proprio in America ad essere introdotto il termine “Black Jack”, quando il punto 21, che si realizzava con un asso di picche ed un fante di fiori oppure un asso ed un fante entrambi di picche, veniva pagato 10 a 1. Il Blackjack è quindi tornato in Europa, prima in Francia e poi in Italia, dove si è legato indissolubilmente ai casinò locali, diventando dopo la Roulette il gioco più amato. L’attenzione verso questo gioco è cresciuta in particolar modo negli anni ’70 dopo la pubblicazione del libro “Beat the Dealer” di E.O. Thorp, dove il professore di matematica dimostrò in modo scientifico come un metodo di gioco basato sul conteggio dei 5 assicurava un vantaggio matematico al giocatore. Da allora molti altri sistemi sono stati messi a punto da altri qualificati autori grazie anche all’avvento degli elaboratori elettronici, permettendo al Blackjack di rimanere sempre ai primi posti delle classifiche dei giochi più impiegati nel campo dei Casinò Games.

 

Nel 2015 gli italiani che hanno piazzato almeno una giocata online sono 1,56 milioni. I giocatori attivi in media ogni mese tornano a crescere, dopo una lieve flessione nel 2014, passando dai 640 mila del 2014 a circa 665 mila nel 2015; un numero però distante dai 734 mila giocatori attivi al mese fatti registrare nel 2012. La grande maggioranza dei giocatori online è composta da uomini, seppur si possa notare una piccola crescita dell’utenza femminile nell’ultimo biennio. I due terzi dei giocatori sono residenti al Centro-Sud, quasi il 60% ha un’età compresa tra i 25 ed i 44 anni e spende di media circa 50 euro al mese.