Print Friendly, PDF & Email

BINGO – Nonostante il divieto della Generalitat de Catalunya di giocare al bingo scommettendo soldi nell case di riposo, nei centri diurni e residenze per anziani in Catalogna, ci sono molti anziani di questi centri che dichiarano di voler giocare a questo gioco così radicato, come indicano da L’Onada Serveis.

Negli ultimi giorni, sia le autorità che i professionisti del settore in Catalogna hanno espresso grande disaccordo con questa misura legale, poiché è una delle attività che ha la maggiore partecipazione nei centri. Inoltre, gli operatori sanitari assicurano che tutti partecipano, comprese le persone con disabilità cognitive.

Gli specialisti de L’Onada Serveis sottolineano anche che la pratica di questo classico gioco offre benefici a livello terapeutico e che presuppone caratteristiche molto positive per la persona, come il fatto di condividere un’attività di gruppo, migliorare la capacità di attenzione, memoria visiva e, anche, uditiva, oltre alla stimolazione cognitiva.

In Catalogna gli introiti dal Bingo regolamentato nel secondo trimestre hanno superato 69,59 milioni di euro registrando un calo rispetto i 71,90 milioni del primo trimestre.

L’evoluzione del settore del Bingo in Catalogna merita particolare attenzione, negli ultimi mesi un numero crescente di investitori hanno inoltrato richieste di apertura d’esercizio. La stessa Generalitat conferma che sono pendenti fino a 18 richieste.

Al momento un buon numero delle richieste riguarda esclusivamente l’offerta di bingo elettronico, escludendo lo sviluppo di giochi di bingo tradizionali.

Commenta su Facebook