Il nucleo di polizia amministrativa del corpo unico di polizia locale dell’Unione “Terre di Castelli” ha dato seguito alle disposizioni dell’ordinanza emessa dal Responsabile dello Sportello Unico Attività Produttive del Comune di Vignola, che ha disposto la chiusura di una sala giochi ubicata in zona Vescovada a Vignola.

Il motivo di tale chiusura è rappresentato dal mancato rispetto delle distanze, previste dalla legge regionale n. 5 del 2013, la quale pone delle regole per il contrasto al gioco d’azzardo patologico, che consentono l’apertura di sale giochi ad una distanza non inferiore a 500 metri dai luoghi cosiddetti sensibili.

Durante le operazioni di chiusura erano presenti due avventori, intenti a giocare alle slot machine presenti all’interno della sala giochi.

Al titolare di nazionalità cinese, Y.G. 50 anni, residente a Reggio Emilia, è stata comminata una sanzione di 3.000 euro oltre alla chiusura immediata del locale adibito a sala giochi.