L’azienda leader nel settore delle periferiche gaming e dei componenti più avanzati per PC conferma la collaborazione con il team italiano, mentre il mondo dei videogiochi prova a rispondere alla sfida mondiale del coronavirus riorganizzandosi con eventi online

Continua la crescita in termini di sponsorizzazioni e partnership del Team Exeed, una delle prime squadre professionistiche di Esports nata in Italia. È stato infatti siglato il rinnovo dell’accordo con Corsair, azienda americana leader mondiale nella produzione di periferiche gaming e componenti avanzati per PC. Corsair ha creduto in Exeed sin dalla nascita del progetto nel 2018, e ha deciso di continuare a collaborare anche nel 2020. Una scelta significativa, che dimostra ancora di più l’importanza nazionale di un profilo come quello di Exeed nell’ecosistema degli Esports, e che si pone come ulteriore sviluppo di un progetto volto a raggiungere i livelli internazionali di eccellenze come “Vitality” in Francia e “Schalke 04” in Germania, realtà anch’esse supportate da Corsair.

La collaborazione con l’azienda americana comprende inoltre la partnership tecnica con Elgato, fornitore leader nella produzione di hardware e software per creatori di contenuti. “Siamo orgogliosi di poter continuare la collaborazione con Corsair. Questo fa capire come il profilo di Exeed stia crescendo anno dopo anno” – dichiara Federico Brambilla, CEO e Co-founder di Exeed -. “Avere al nostro fianco una realtà così importante, è un riconoscimento per il lavoro che stiamo svolgendo e certifica l’espansione del nostro brand all’interno del settore Esports italiano, e mette le basi per una realtà più internazionale”, aggiunge.

Della stessa idea anche Davide Salvioni, referente italiano Pubbliche Relazioni e marketing Corsair: “Siamo molto orgogliosi di rinnovare la collaborazione con Exeed, una delle realtà più dinamiche presenti in Italia”. Corsair ed Elgato collaboreranno quindi con i giocatori Exeed per raggiungere obiettivi personali e di team ancora più ambiziosi. Un accordo di prestigio che colloca Exeed tra le eccellenze degli Esports in Italia, e che prende ancor più valore se si considera il periodo storico in cui è stato siglato. Anche il mondo degli Esports, infatti, sta inevitabilmente ridiscutendo alcune logiche di mercato e affrontando nuove sfide a causa dell’emergenza sanitaria mondiale, con molti tornei ed eventi che sono stati annullati dall’Asia agli Stati Uniti. Un momento difficile, a cui il mondo dei videogiochi prova a far fronte rafforzando gli appuntamenti online. “Vista l’impossibilità di spostarsi, svilupperemo più eventi in streaming. Abbiamo la fortuna di poterci muovere anche su questo fronte, e quindi continueremo a fornire intrattenimento e competitività a tutti i nostri fan”, conclude Brambilla.