tribunale
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Il Presidente della Sezione Terza del TAR per il Veneto ha temporaneamente sospeso un provvedimento di sospensione del funzionamento degli apparecchi con vincita in denaro.

La sospensione, in parte qua, è stata decisa anche per l’ordinanza sindacale avente ad oggetto “Disciplina comunale degli orari di esercizio delle sale giochi e degli orari di funzionamento degli apparecchi con vincita in denaro installati negli esercizi autorizzati ex artt. 86 e 88 del Tulps R.D. 773/1931 e negli altri esercizi commerciali ove è consentita la loro installazione”, assunto dal Comune di Thiene.

Un operatore rappresentato e difeso dagli avvocati Stefano Candela, Pasquale Matteo Di Mino, Marco Passoni, aveva ricorso contro il comune di Thiene per l’annullamento del provvedimento.

Il tribunale ha accolto la domanda di misure cautelari monocratiche e, ciò stante, sospeso “l’efficacia degli atti impugnati fino alla camera di consiglio del 13 settembre 2017, ore di rito, ove l’istanza di sospensione verrà trattata collegialmente”.

Commenta su Facebook