Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) Nella prossima riunione del consiglio Comunale di Venezia è previsto all’ordine del giornola trattazione del progetto di delibera del 9 agosto scorso in materia di ” Regolamento comunale in materia di giochi”.

La III Commissione (congiunta alla IX Commissione) , il 19 ottobre scorso, hanno audito le Associazioni di Categoria, tra cui Sapar.

Tale regolamento, approvato dalla Giunta comunale a settembre, realizza un riordino complessivo della materia sia in tema di dislocazione territoriale della nuova rete di raccolta del gioco, rispetto ai luoghi sensibili, sia degli orari di apertura delle sale giochi, alla luce della Legge regionale del Veneto per la prevenzione, il contrasto e la riduzione del rischio dalla dipendenza dal gioco e dei recenti orientamenti della giurisprudenza amministrativa in materia.

I punti fondamentali del Regolamento che mira a contemperare le esigenze delle attività economiche stabilmente insediate sul territorio con le esigenze poste dalle norme a tutela della sicurezza, decoro urbano, viabilità, l’inquinamento acustico e quiete pubblica sono: il divieto dell’apertura di nuove sale gioco, sale scommesse, sale VLT e BINGO entro 500 metri in linea d’aria da luoghi sensibili quali ad esempio, scuole, parchi, strutture frequentate da giovani; la disciplina più restrittiva in materia di orari di apertura. In particolare, le sale giochi autorizzate potranno aprire solamente dalle 8.30 alle ore 21.30 di tutti i giorni, compresi i festivi. Gli apparecchi automatici di intrattenimento installati quali attività complementari in altri esercizi commerciali (bar, tabaccherie, ecc.) potranno essere messi in esercizio solo tra le ore 9 e le ore 13 e tra le ore 15 e le ore 19.30 di tutti i giorni, compresi i festivi; norme più stringenti sulla pubblicità, prevedendo specifiche disposizioni a tutela dei minori e l’obbligo di esposizione dei cartelli con le chiare probabilità di vincita e le caratteristiche del gioco d’azzardo.

Il 26 ottobre prossimo in Consiglio è prevista la trattazione della proposta di delibera e, in quella stessa occasione, verrà votata la mozione presentata dal Consigliere Scano e altri relativa a “Contrasto alla ludopatia” presentata nella seduta del Consiglio del 29 ottobre 2015.

Commenta su Facebook