L’attesissima riapertura di pub e bar britannici, in vigore da domani in Inghilterra dopo oltre tre mesi di lockdown imposto dall’emergenza coronavirus, non prevedrà limiti di tempo di permanenza per i clienti.

L’ingresso sarà limitato a un massimo di 30 avventori per volta e con chiusura obbligata il venerdì entro la mezzanotte e divieto di qualunque attività fino almeno alle 6 di mattina del sabato.

Un portavoce di Downing Street spiega che le linee guida ad hoc diffuse oggi dal ministro della Sanitàindicano anche una serie di precauzioni igieniche da rispettare e conferma che il distanziamento in questo tipo di esercizi sarà ridotto da 2 metri a uno e si elencano locali che per ora restano viceversa chiusi: dai nightclub ai saloni di bellezza, dalle palestre ai centri congressi o fieristici.

Via libera anche alle AWP, gli apparecchi da intrattenimento a vincita limitata.