Con l’app Game Payment, un progetto dell’associazione Bacta supportato dai direttori di Reflex ed Essex Leisure, l’industria del divertimento automatico sta lavorando ad una soluzione per il gioco senza contanti e per rispondere ai nuovo obblighi imposti dalla Gambling Commission per un gioco più sicuro e responsabile.

È Mat Ingram, direttore di Reflex, a parlarne su CoinSlot alle aziende di settore. L’app Game Payment di Bacta costruita da zero appositamente per l’industria britannica dei divertimenti, è una joint venture tra Bacta e gli specialisti dei pagamenti Polar Moment.

Supportata da competenze provenienti dal settore, l’app è stata concepita con l’obiettivo principale di risolvere l’incombente sfida cashless, che secondo Ingram è “una battaglia per la quale pub e club sono in prima linea e che gli operatori sono destinati a perdere se non agiscono”.

Negli ultimi anni ci sono state diverse false partenze, ma Ingram ritiene che l’app Game Payment sia la risposta “elegante ed economica” alla sfida cashless ed è convinto che l’app possa affrontare il numero crescente di problemi che vengono posti all’industria sulla responsabilità sociale.