“Basta macchinette. Ce ne sono sin troppe e dobbiamo anche scontare la presenza, oltreconfine, dei casinò. Faremo la nostra parte, senza dimenticare che nel 2021 entrerà in vigore la nuova regolamentazione imposta dalla Regione che avrà i connotati di una mannaia ad affermarlo il sindaco di Gorizia, Rodolfo Ziberna.

Nel territorio dell’ex provincia di Gorizia ci sarebbero 1.077 apparecchi.

Tra le voci che si sono alzate anche quella del consigliere comunale Andrea Tomasella . “È una battaglia di civiltà”, precisa Tomasella. “In futuro potremo anche contare sullo sviluppo di strumenti come il Gect che, in tal senso, potrebbero essere pionieristici e contribuire a colmare una lacuna che l’Unione Europea non ha ancora saputo risolvere e nemmeno affrontare”, conclude.