Il TAR Veneto ha respinto il ricorso di un esercente contro il regolamento sulle sale giochi del Comune di Jesolo. Il Tribunale amministrativo ha giudicato il ricorso in parte inammissibile, dichiarando anche  il difetto di giurisdizione a favore del giudice ordinario nella parte relativa al verbale di accertamento e irrogazione delle sanzioni pecuniarie, ovvero sanzioni per l’installazione di pellicole/vetrofanie che non consentivano “la sorvegliabilità dall’area pubblica e la presenza di sgabelli a servizio delle VLT e AWP non integrati nelle postazioni di gioco”.