Il Tar Toscana ha fissato per febbraio 2020 l’ udienza relativa al ricorso di un esercente di Prato a cui e’ stata negata la licenza per una sala vlt in considerazione della presenza di un luogo sensibile.

‘Rilevato che le censure articolate in ricorso appaiono, ad un primo sommario esame, positivamente apprezzabili, con particolare riferimento al non essere l’attività sportiva in esercizio “da almeno 12 mesi”, e che l’esigenza cautelare può essere soddisfatta con la fissazione dell’udienza di merito’, si legge nella pronuncia.

Commenta su Facebook