Il Tar Lazio ha confermato il provvedimento di chiusura della durara di cinque giorni ad una sala bingo di Roma che ha violato, in più occasioni, il regolamento che impone limiti orari alle attività di gioco.

Il giudice Germana Panzironi ha respinto il ricorso del titolare della sala contro il provvedimento della Questura “vista la reiterazione delle violazioni da parte del ricorrente, già oggetto di analoghe sanzioni”.