tar tribunale
Legittima la sanzione contesta dal Comune ad una impresa che gestisce slot e apparecchi da intrattenimento nel caso in cui siano state riscontrate infrazioni amministrative. 

Lo stabilisce il Tar Campania con una sentenza pubblicata il 21 agosto 2019. Nello specifico riguarda il titolare di una società di noleggio destinatario  di un provvedimento del comune di Benevento che ha disposto la sospensione per 6 giorni dal 17 al 22 novembre 2014 dell’autorizzazione per l’esercizio dell’attività di distribuzione di apparecchi e congegni automatici, semiautomatici ed elettronici.

“L’autorità amministrativa, competente al rilascio dell’autorizzazione, deve in ogni tempo disporre anche del potere di controllo e di sanzione – previsti per legge – nei confronti del titolare, laddove abbia riscontrato la commissione di illeciti amministrativi”, scrivono i giudici.

Il tiotolare della società è stato ritenuto colpevole “di una pluralità di infrazioni commesse nei due esercizi gestiti dalla società ricorrente, in particolare riguardo al mancato versamento all’Agenzia Autonoma dei Monopoli di Stato delle somme dovute a titolo di prelievo fiscale imposto per l’installazione e la tenuta di ogni singolo apparecchio”.

Commenta su Facebook