I ristoranti e i bar della Svizzera sono di nuovo aperti, dopo il lockdown per il Coronavirus. Ma gli apparecchi da gioco no.

Advertisement

Le macchine da gioco della Loterie Romande, vere e proprie videolotterie,  sono ancora spente in base al principio secondo il quale potrebbero rappresentare un vettore per la trasmissione del virus.

Conseguenza: una considerevole perdita di entrate erariali, con ripercussioni a cascata. Meno soldi da ridistribuire alle associazioni culturali che stanno attualmente vivendo un disastro, mentre i bar cercano disperatamente di trovare soluzioni per attirare i loro clienti.